logo-augusta-ratio

Sulle note di “Architetture sonore” del Quartetto Leonardo, riprende il 4 settembre “Palazzo Marino in Musica”

Sulle note di “Architetture sonore” del Quartetto Leonardo, riprenderà il 4 settembre, dopo la pausa estiva, “Palazzo Marino in Musica”, la rassegna di sei concerti gratuiti nella splendida Sala Alessi del cinquecentesco Palazzo Marino, sede dell’amministrazione comunale di Milano e centro della vita politica.

Giunta all’undicesima edizione, ogni anno “Palazzo Marino in Musica” lega i concerti a un tema specifico, offrendo così al pubblico la possibilità di seguire un percorso storico-musicale di largo respiro che racconta differenti epoche artistiche e culturali.

Quest’anno il fil rouge degli appuntamenti iniziati lo scorso maggio e previsti fino a novembre è il rapporto tra la musica e la matematica “Simmetrie, numeri e proporzioni” con sei concerti che, presentando composizioni di epoche molto diverse, mostrano come questo rapporto sia antico e moderno allo stesso tempo.

I concerti accolgono giovani talenti emergenti insieme ad artisti di comprovata fama ed esperienza. Ne sono un esempio anche i due concerti realizzati nel corso della rassegna grazie alla collaborazione con la Fondazione Pasquale Battista e il Gruppo Augusta Ratio, operatore integrato della filiera commerciale del gas naturale e dell’energia elettrica, e la co-direzione artistica di Luca Carnicelli.

Proprio il concerto “Architetture sonore” previsto il 4 settembre, il quarto evento della rassegna ed il secondo evento della rassegna realizzato con la collaborazione Fondazione Pasquale Battista e il Gruppo Augusta Ratio, dopo “Tre” del Duo Manara – Bacchetti ,realizzato con la collaborazione Fondazione Pasquale Battista e il Gruppo Augusta Ratio, prevede la partecipazione del Quartetto Leonardo, composto da Sara Pastine (violino), Fausto Cigarini (violino), Salvatore Emanuel Borrelli (viola), Lorenzo Cosi (violoncello).

Il Quartetto Leonardo proporrà un programma musicale orientato verso un confronto dialettico tra due mondi lontani e inconciliabili, sintetizzabili in due categorie storico-estetiche passate alla storia come Prima e Seconda Scuola di Vienna. “Due modi opposti e complementari di argomentare la realtà musicale. Ciò che in Webern rimane cristallizzato allo stato primitivo, nelle pagine di Haydn e Beethoven diviene punto di partenza per la costruzione di un universo parallelo e carico di aspettative” dichiara Luca Carnicelli, co-direttore artistico e cultural manager del Gruppo Augusta Ratio.

Con questa nuova collaborazione, il Gruppo Augusta Ratio conferma la propria peculiarità di operatore energetico sensibile ai temi della cultura anche attraverso il continuo supporto all’opera della Fondazione Pasquale Battista in contesti nazionali.

La rassegna Palazzo Marino in Musica è realizzata in collaborazione con la Presidenza del Consiglio Comunale ed è organizzata da EquiVoci Musicali.


RASSEGNA

Articolo Comune di Milano

Palazzo Marino in musica ” Simmetrie, numeri e proporzioni”

 

Le nostre realtà,

i nostri principali business